Lo spirito della serata è di sensibilizzare il vasto pubblico, a prezzi accessibili, alla bellezza, al valore e pregio culturale della musica classica, con gli artisti/ interpreti di rinomata fama mondiale, compresi i danzatori del Bolshoii, Mariinsky, Mikhailovsky Kremlin e del Teatro San Carlo, nel convincimento congiunto che il linguaggio universale della musica non abbia barriere fisico – geografiche.

Gli artisti, già sensibili al tema dell’integrazione e dell’accoglienza, si sono da subito dichiarati disposti a partecipare all’evento, diventandone i protagonisti, entusiasmandosi all’idea della collaborazione funzionale a dare concretezza a un progetto di beneficenza, che riguardi una terra anche diversa dalla loro area di provenienza, consapevoli del fatto che la liberazione dalle sovrastrutture mentali, suscettibili di forzare cose e persone in categorie falsate e luoghi comuni, renda tutti noi integrati e felici, parte di una comunità cosmopolita (che Napoli già rappresenta), recuperando all’umanità dignità e decoro. 

Una parte del ricavato della serata andrà a finanziare il progetto “Una goccia d’acqua per Broudoumé” di seguito brevemente illustrato.

Una goccia d’acqua per Broudoumé.

A Broudoumé (Costa d’Avorio) vivono più di 3000 persone: utilizzavano 4 pompe idrauliche per l’acqua che serve per vivere, lavorare, irrigare.Le pompe furono realizzate nel 1978 ma dal 2000 non funzionano più.

Da 19 anni gli abitanti sono costretti ad attingere acqua all’unica fonte naturale che viene utilizzata per tutti gli usi: questa fonte dista 3 chilometri, e nessuno ne ha certificato la potabilità.

Il nostro obiettivo è ripristinare le 4 pompe. Gli abitanti di Broudoumé hanno bisogno di soli 20.000 euro per riavere l’acqua: con questa cifra è possibile installare 4 nuove pompe idrauliche e formare due persone del villaggio che ne cureranno la manutenzione.Per info e acquisti biglietti: 340 62 87 983 – 349 60 17 191

Share
This

Post a comment

*